Euro/Dollaro o Dollaro/Yen?

Scritto il alle 10:10 da WFTrading Roma

La Federal Reserve ha voluto dimostrare ancora una volta la sua forza, dimostrando di avere ben salde le redini dell’economia Americana.

Per la Fed l’economia ora si sta espandendo ad un ritmo solido, ben diversamente da dicembre in cui l’espansione era moderata! Inoltre, le condizioni del lavoro sono migliorate ulteriormente con salari che hanno avuto un aumento strong (elevato) rispetto a dicembre in cui l’aggettivo era solid (solido aumento). Questo grazie anche alla recente diminuzione dei prezzi del petrolio che ha avuto effetti positivi sul potere d’acquisto delle famiglie e sulle aspettative inflazionistiche, attese in declino.

Tutto si tramuta in una conferma alle politiche monetarie in programma quest’anno che vedono l’inizio di un aumento dei tassi per mantenere il controllo sull’inflazione e quindi sull’occupazione (curva di Phillips).

Il cross dell’Euro/Dollaro ha avuto un ritracciamento fisiologico che come si evince dalla figura si è fermato sul primo livello di Fibonacci (38,2%) del movimento iniziato con le dichiarazioni di QE (Quantitative Easing) della BCE. Il trend è quindi ancora Bearish con obiettivi molto ambiziosi (Alcuni ipotizzano la parità).

 

Eur_Usd daily

In attesa di riprendere il trend bearish con la rottura del livello 23,6% al quale corrisponde tra l’altro una serie di minimi del 27 gennaio, nei timeframe più bassi l’operatività è molto più limitata, con trades di brevissimo periodo (long sui minimi – short sui massimi).

 

Eur_Usd h1

 

Occhi puntati su Dollaro/Yen, valuta ancora sui massimi di lungo periodo e che sta, giorno dopo giorno, accumulando forza. Lo si vede dal trading range degli ultimi 9 giorni e da una compressione iniziata a dicembre. In caso di rotture dei livelli evidenziati con le trendline blu, si innescherebbero dei movimenti di ampio respiro in grado di gestire in modo ottimale le conseguenti operazioni.

 

Usd_Jpy daily

 

Non bisogna mai fissarsi su un’unica valuta o prodotto, ma spaziare il più possibile per entrare solo sui “titoli vincenti”. Conditio sine qua non: che si conosca l’analisi fondamentale (state entrando su un altro cross valutario, con altre dinamiche macroeconomiche) e che si gestisca correttamente il proprio Money Management.

Dott. Valerio Corallo

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Come abbiamo pronosticato nel precedente video TRENDS, la settimana appena conclusa è stata que
Se diversi lavori verranno svolti dai robot o dalle intelligenze artificiali, nei prossimi anni
FtseMib: L'indice italiano ha aperto le contrattazioni al rialzo stamattina, vicino ai massimi di
Immagino che molti di Voi abbiamo dimenticato questo episodio... MAMMA LA CINA BRUCIA I TREASUR
Nella campagna elettorale primeggia il tema delle pensioni, perché gli elettori nella fascia di
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o te
Non fatevi illudere dalla pacata euforia che sta aleggiando sui mercati. In realtà è tutto fru
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espres
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espres