Mosul: tra controllo religioso e controllo economico

Scritto il alle 16:46 da WFTrading Roma

Un fiume di miliziani jihadisti si muove e conquista provincia dopo provincia l’Iraq. Sembra che a sorpresa, quando nemmeno più i venti di guerra ucraini, preoccupavano i mercati finanziari, ecco allora che la polveriera islamica è pronta ad esplodere con la sua massima potenza, in nome della religione.

Il quadro è dei più complicati: i militanti curdi, dal nord iracheno, si sono ripresi la loro capitale Kirkuk, dalla quale furono deportati quando regnava il regime di Saddam, approfittando dei combattimenti di fine settimana tra jihadisti sunniti e l’esercito di Baghdad. I jihadisti, dopo aver giustiziato 1.700 soldati sciiti continuano a marciare verso Baghdad.

Molte domande potrebbero essere poste in merito a quello che è il potere economico dietro ai sunniti e agli sciiti, alla capacità di controllo delle scorte petrolifere, alla capacità di mantenere quegli equilibri che ora sembrerebbero essere in fase di rottura. Cosà accadrà, infatti, se l’offensiva dovesse continuare ed anzi allargarsi? A cosa andremmo incontro? Non volendo essere così presuntuosi da dare soluzione a un problema che trova origine nei decenni precedenti, né tantomeno irrispettosi da pontificare su morti e guerre, possiamo dare solo un piccolo contributo tecnico sugli effetti di tutto ciò e sui possibili scenari futuri sui mercati finanziari.

In particolare, dalla presa di Mosul, il Petrolio WTI, così come l’oro, hanno dato agli operatori la possibilità di investire senza tanto preoccuparsi di entrare long sul minimo relativo. Si poteva sbagliare il punto d’ingresso, ma il verso era decisamente Long.

L’oro, al momento, dopo aver toccato area 1280 $ l’oncia, sembrerebbe collocarsi in una fase interlocutoria; anche il petrolio, dopo aver raggiunto i 107,65 $, sembrerebbe essere in fase di lateralizzazione su questi livelli. Tuttavia, non è esclusa per niente la possibilità che raggiunga target  come i 108,17 (I° Target), 108,95 (II° Target), o addirittura a 110,78 (III° Target).

 

Be careful & stay toned!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Analisi Tecnica Si conferma la rottura ribassista del trading range. L'accelerazione al ribasso
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Il mese di Agosto 2018 ha purtroppo lasciato il segno, sui mercati ma sopratutto sulla città di
Non è passato neanche un mese dalla sua ultima uscita e Donald ha già cambiato idea, bandiere
Basterebbe solo qualche immagine per sottolineare come questa era l'ennesima tragedia annunciata
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
  Atlantia (ex Autostrade SpA) rappresenta per il mercato azionario italiano, la classic
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Stoxx Giornaliero Buongiorno e ben ritrovati, faccio un veloce aggiornamento sulla situazione
Mentre scrivo questo articolo, il mercato delle criptovalute sta passando un momento di profondo